Chi Siamo

La Masterclass di chitarra nasce nel 2008 dalla necessità di raccogliere la preziosa eredità lasciata dai Corsi di Perfezionamento tenuti dal m° Stefano Grondona, che hanno preso vita grazie al forte interessamento del m° Natale Petruzio, tutt’ora promotore a Ponte di eventi musicali di alto livello, e che si sono annualmente svolti sino al 2001.

I Corsi di Perfezionamento hanno da un lato inaugurato una tradizione e allo stesso tempo consolidato negli anni un rapporto di scambio e arricchimento reciproco tra Ponte in Valtellina e le centinaia di persone che grazie alla presenza di Stefano Grondona sono entrate in contatto con luoghi e persone legati a Ponte; dall’altro hanno avuto il merito di formare un’intera generazione di musicisti, a loro volta divenuti maestri, tra cui si annoverano nomi noti del mondo della chitarra, come Laura Mondiello e Giuseppe Carrer.

Proprio per ripristinare e rinnovare quell’intenso rapporto, Laura Albiero e Claudia Benasciutti, allieve di Laura Mondiello e di Stefano Grondona, hanno spinto per la creazione della Masterclass, trovando nelle istituzioni e nelle persone operanti a Ponte un’ampia disponibilità e una generosa accoglienza.


IMG_2523STAFF:


Laura Albiero
Si è diplomata in chitarra nel 1998 sotto la guida del m° Laura Mondiello presso il Conservatorio di Novara, ottenendo il massimo dei voti e la lode. Si è perfezionata con la stessa nelle masterclass di Venezia, Brescia, Montebelluna (Treviso), con il m° Stefano Grondona a Riva del Garda (Trento), Conegliano Veneto (Treviso), Belluno, Torino, Roma, Les Arcs (Francia), Brisighella (Ravenna), Ponte in Valtellina (Sondrio), Brescia, e con il m° Oscar Ghiglia a Gargnano (Brescia) e presso l’Accademia Chigiana di Siena, dove ha ottenuto la borsa di studio al merito.

Nel 2006 ha conseguito la laurea magistrale in Musicologia presso l’Università degli Studi di Pavia, sede di Cremona, con il prof. Giacomo Baroffio, e nel 2011 il dottorato di ricerca in Paleografia Greca e Latina presso l’Università di Roma La Sapienza. Ha frequentato la Scuola di Specializzazione in Beni Archivistici e Librari della Civiltà Medievale dell’Università degli Studi di Cassino, e svolge attività scientifica con pubblicazioni in riviste prestigiose (Scrineum, Rivista Internazionale di Musica Sacra) e come redattrice della Bibliografia dei Manoscritti in Beneventana (voll. 15-20). Ha inoltre conseguito l’abilitazione all’insegnamento per l’educazione musicale e lo strumento presso il Conservatorio di Milano (ex lege 143/2004), e la licenza di pianoforte complementare al Conservatorio di Bolzano.

Ha svolto attività concertistica come solista e in formazioni cameristiche, parallelamente a quella didattica nelle Scuole Medie ad Indirizzo Musicale e presso la Civica Scuola di Musica della Provincia di Sondrio; è stata impiegata presso il Centro per l’impiego di Bormio; ha collaborato con il Quotidiano La Provincia di Sondrio come inviata per la critica di eventi culturali di musica classica; ha collaborato con il C.N.R.S. di Parigi per il Progetto europeo Bernstein sullo studio delle filigrane e con l’Archivio di Stato di Pavia per l’inventario dei frammenti liturgici. È stata invitata a tenere conferenze presso l’Università di Pavia e a partecipare a seminari internazionali a Cassino (2010 e 2012), Radda in Chianti (2011) e Namur (Belgio, 2012). Attualmente è ingénieur de recherche presso l’Université de Paris I Panthéon-Sorbonne.

Claudia Benasciutti
Nata a Camposampiero nel 1978, ha conseguito il Diploma di chitarra classica e il Diploma Accademico di II livello in discipline musicali, entrambi con il massimo dei voti e la lode, presso il Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza,  sotto la guida del M° Stefano Grondona.
In seguito consegue il Biennio Accademico in didattica strumentale abilitante all’insegnamento della chitarra nelle scuole secondarie a indirizzo musicale, con una tesi sul metodo di Dionisio Aguado applicato alle dinamiche della lezione collettiva di strumento.
Ha seguito masterclasses di perfezionamento con illustri chitarristi come Alirio Diaz, Oscar Ghiglia e con il liutista Massimo Lonardi  per la prassi esecutiva della musica antica.
Ha studiato con M° Laura Mondiello in occasione delle masterclasses di Venezia, Montebelluna, Andalo, Tivoli, Ponte in Valtellina (nel 2008 con conferimento di borsa di studio) e dal 2002 al 2006 seguendo il corso di perfezionamento annuale presso la scuola diocesana di musica di “S.Cecilia” a Brescia, dove ha ottenuto una borsa di studio al merito e svolto attività didattica in ruolo di assistente alla docente.
Dal 2007 é stata invitata a suonare stabilmente nel quintetto chitarristico “Nova Lira Orfeo” fondato e diretto dal M°S.Grondona.
Si è esibita nell’ambito di importanti festival chitarristici quali: ”Città di Treviso” (2003) , “Ponte di note” in Valtellina (2002, 2005) , ”Incontri con la chitarra” a Vicenza (2003 –2004), “Festival de la Guitarra” di Cordoba, Spagna (2007), “Festival chitarristico Mario Castelnuovo Tedesco”(Treviso, 2008), “Les jeudis de la guitar” di Ginevra, Svizzera (2008) e ha collaborato con l’orchestra Filarmonia Veneta nell’esecuzione dell’opera “Il barbiere di Siviglia” di G. Rossini.
E’ stata pubblicata una sua incisione dei “Quatre Piècés” di Lennox Berkeley  per il cd “Guitaromanie”, una produzione discografica del Conservatorio di Vicenza.
Nel 2011 si è dedicata alla musica corale curando la formazione e la direzione del coro di voci femminili “Coro voci giovani”.
Attualmente insegna chitarra presso l’indirizzo musicale della scuola secondaria di I grado di Altivole, presso la “Fondazione Morello” di Castelfranco V.to e collabora alla docenza della classe di chitarra del M° S. Grondona al Conservatorio di Vicenza.
Si dedica allo studio della composizione con il M° Gianluca Baldi.