Palmares

I migliori allievi della Masterclass beneficiano di una Borsa di Studio, assegnata a discrezione del Maestro a coloro che si sono distinti nel lavoro svolto durante il corso.

Borsa di Studio Luca Salvadori

Non un premio, ma una luce da seguire e un lume da porgere, affinché il merito non sia solo una conquista ma espressione del valore dell’uomo, che in sé racchiude tutti gli altri. Un invito a fare le cose “nel miglior modo possibile”.

Fare, abbandonando abitudini. Fare, con amore e disponibilità d’animo che di Luca erano proprie.

luca sito

Luca aveva la capacità di andare oltre,

animato dalla curiosità nella ricerca…

2015:

WandererGuitarDuo

2014:

Michele Tedesco
 Nasce a Thiene (VI) nel 1992.

Dall’ anno 2011/2012 è iscritto al corso accademico di I livello di chitarra presso il Conservatorio “Arrigo Pedrollo” di Vicenza sotto la guida del M° Stefano Grondona.

Ha frequentato per tre anni la Masterclass estiva con il M° Laura Mondiello a Ponte in Valtellina (SO), dove nel 2014 ha ricevuto la Borsa di Studio intitolata a “Luca Salvadori”. Sempre sotto la guida del M° Laura Mondiello frequenta il corso di perfezionamento annuale presso la scuola diocesana di musica “S. Cecilia” di Brescia.

Ha partecipato attivamente a masterclasses di perfezionamento con illustri chitarristi quali Paul Galbraith, Carles Trepat, Oscar Ghiglia e Giuseppe Carrer.

Nel 2014 viene selezionato per i Concerti dei migliori allievi del Conservatorio “Arrigo Pedrollo” sia in veste di solista, sia in duo con il chitarrista Giacomo Copiello.

Suona nell’ambito di importanti manifestazioni quali: I Sabati Musicali XIV e XV edizione a Vicenza, Il Salotto dei Concerti IX edizione a Latisana, ¡Guitarra! e Ecoutez in Valtellina, I Concerti per gli Amici della Scuola di musica S. Cecilia a Brescia.

 

2013:

Giacomo Copiello
Nato a Zevio (VR) il 15.03.1991, sta completando il corso superiore di Chitarra Classica presso il Conservatorio di Musica A. Pedrollo di Vicenza sotto la guida del M° Stefano Grondona. Parallelamente intraprende gli studi di Composizione prima con il M° Anna Marie Turcotte e successivamente con il M° Stefano Chinca.

Nell’a.a. 2013­2014 viene selezionato tra i migliori allievi per i saggi finali del Conservatorio di Musica A. Pedrollo per la rassegna concertistica che si terrà a Settembre nella Basilica Palladiana.

Frequenta un corso di alto perfezionamento chitarristico presso la Scuola Santa Cecilia di Brescia con il M° Laura Mondiello, dove nel 2014 gli viene assegnata la borsa di studio “In memoria di Mimmo Pastore”.

Ha collaborato alle musiche di scena nel Teatrino D’ognifiaba di Vicenza per il Festival di Teatro per ragazzi presso il Goeteanum di Dornach (CH).

Nel 2011 e nel 2012 ha partecipato alle Masterclasses Internazionali di Chitarra tenute dal M° Laura Mondiello a Ponte in Valtellina, dove è stato premiato, nel 2011 e nel 2012, con la “Borsa di Studio Comunità Montana Valtellinese di Sondrio”. L’anno successivo viene premiato con la Borsa di studio “Luca Salvadori”.

Ha frequentato Masterclasses di Chitarra con i M° Paul Galbraith, Oscar Ghiglia, Carles Trepat, e Masterclasses sulla musica antica con i M° Massimo Lonardi, e Nigel North. Ha curato ed eseguito trascrizioni per chitarra di musiche di F. Schubert, F. Chopin, J. S. Bach.

Svolge attività concertistica come solista e in formazioni cameristiche.

Borsa di Studio Bruno Fanchi

La Borsa offerta dal Comune di Ponte in Valtellina è intitolata a Bruno Fanchi, personaggio locale che, seppur da amatore, ha contribuito ad animare la vita musicale di Ponte e ad instillare una passione genuina nei giovani pontaschi. Eccezionalmente sono state assegnate Borse offerte dalla Comunità Montana Valtellina di Sondrio ai migliori giovani allievi.

2012:

Juan Martìn Oyhenart

Diplomato con il M° S. Grondona nell’anno 2009, ha partecipato a corsi di perfezionamento chitarristico tenuti dai Maestri Paul Galbraith (Regno Unito), Carles Trepat (Spagna), dal M° Laura Mondiello (IT) ottenendo Diplomi di Merito e Borsa di Studio nel 2011 e 2012, e dal M° Giuseppe Carrer (IT), con il quale ha approfondito lo studio del repertorio dell’800 con strumenti d‘epoca. Ha inoltre frequentato le lezioni del M° Oscar Ghiglia (IT) come allievo effettivo alla “Accademia Musicale Chigiana” di Siena ottenendo Borsa di Studio e Diploma di Merito.

Nel 2012 consegue la Laurea di II° Livello in Discipline Musicali ad Indirizzo Interpretativo ottenendo il massimo dei voti, la Lode, ed il “Merito di Pubblicazione” per la sua Tesi di Laurea.

Attualmente tiene il ‘Corso Libero’ di Chitarra classica presso il Conservatorio di Vicenza e svolge attività didattica in scuole del territorio vicentino e veronese.

Si esibisce in recital come solista e in formazioni da camera suonando un repertorio che comprende dalla musica Barocca alle musiche del ‘900. Recentemente un suo concerto è stato dichiarato d’Interesse Comunale dal Governo della città di Rivadavia (Buenos Aires, Argentina).

2011:

Giulia Muneratto

Nata a Dolo (Ve) nel 1989, si diploma in Chitarra Classica con il massimo dei voti presso il Conservatorio “Arrigo Pedrollo” di Vicenza sotto la guida del M° Stefano Grondona.

Segue i corsi di perfezionamento presso la scuola diocesana di musica “S.Cecilia” di Brescia tenuti dal M° Laura Mondiello. Ha frequentato per quattro anni le Masterclasses estive con Laura Mondiello a Ponte in Valtellina (So) dove ha ricevuto nel 2011 la Borsa di studio intitolata al M° B. Fanchi.

Ha seguito corsi di perfezionamento con importanti Maestri del panorama chitarristico internazionale, come Andrea Dieci, Carles Trepat, Paul Galbraith, Stefano Grondona, da uditrice ha partecipato alle Masterclasses di Rolf Lislevand, Stefano Palamidessi, Francois Laurent.

Tra il 2001 e il 2003 ottiene vari premi in concorsi nazionali come solista nella sua categoria.

Nel 2009 ottiene il 1° premio nella sezione chitarra e il 1° premio nella sezione musica da camera al 5° Concorso Nazionale “Carpineti in musica” (Re); nel 2010, al Concorso Nazionale “Rocco Peruggini” di Locate Triulzi (Mi), le viene assegnato il Premio Speciale.

Come solista, in duo e in ensemble ha suonato in teatri come l’Ariston di Sanremo, in occasione del “Gef School Festival of Music”, al Santuario della Madonna delle Grazie di Piove di Sacco, al Teatro Filarmonico di Piove di Sacco, al Teatro Ferrini di Adria, presso lo Studio Teologico del Santo di Padova, e ha partecipato a una trasmissione televisiva di La9.

Nel 2014 consegue la Laurea di secondo livello ad indirizzo didattico presso il Conservatorio “Antonio Buzzolla” di Adria.

Insegna dal 2009 presso vari Istituti musicali statali e privati nelle province di Venezia, Rovigo, Padova e Vicenza.

Parallelamente agli studi musicali, nel 2012 consegue la Laurea in “Scienze Psicologiche dello Sviluppo e dell’Educazione” presso l’Università degli Studi di Padova.

2010:

Giacomo Susani

Giacomo Susani è nato a Padova nel 1995; ha iniziato lo studio della chitarra a 7 anni con il Maestro Paolo Muggia e si è diplomato con il massimo dei voti, lode e menzione speciale con Stefano Grondona presso il Conservatorio di Musica “Arrigo Pedrollo” di Vicenza nel 2013.

Presso il medesimo Istituto musicale ha frequentato anche i Corsi pre-accademici di Composizione.

Dall’a.a. 2014-15 è iscritto alla Royal Academic of Music di Londra.

Ha frequentato diverse Masterclass e corsi di perfezionamento con importanti Maestri tra cui: Giuseppe Carrer, Edoardo Catemario, Paul Galbraith, Oscar Ghiglia, Pablo Marquez, Laura Mondiello, David Russell, Carles Trepat, Fabio Zanon.

Sin dall’età di 12 anni ha partecipato a Concorsi chitarristici nelle sue categorie e in quelle superiori ottenendo sempre risultati di rilievo. Tra i più recenti:

– VI Concorso Internazionale di chitarra “Ruggero Chiesa”, Camogli -Ge-, settembre 2012: II Premio (I premio non assegnato) e Premio Speciale del Pubblico;

– Concorso Nazionale di chitarra “Giulio Rospigliosi”, Lamporecchio (PT), marzo 2013 (XIX ed.): I premio.

– Concorso Nazionale di chitarra “Giulio Rospigliosi”, Lamporecchio (PT), aprile 2014 (XX ed.): I premio.

Ha ottenuto diversi riconoscimenti e premi. Tra i più importanti:

– Borse di studio “Comunità Montana di Valtellina”, “Mario Fanchi” e “Comunità Montana di Valtellina” (in duo con Pietro Locatto) con diplomi di merito rispettivamente alle II, III e IV Masterclass Internazionali di Chitarra di Laura Mondiello (Ponte in Valtellina –So-, 2009, 2010, 2011);

– Vincitore della Selezione nazionale come rappresentante italiano al XIX Concorso Europeo 2010 del Lions Club International in qualità di candidato del Distretto Lions 101 Ta1, 2010;

– Vincitore della Selezione Nazionale come rappresentante della Regione Veneto al Concorso Nazionale “Giovani Talenti Della Musica” – “Alda Rossi Da Rios”, maggio 2013.

Diploma di merito al Corso di chitarra e Musica da camera del M° Oscar Ghiglia presso l’Accademia Musicale Chigiana, Siena, luglio 2013.

– Vincitore del “Premio Marfa Maggioli”, Soroptimist Club Venezia, maggio 2014.

– Conferimento della Borsa di Studio ‘Luca Salvadori’, Brescia, giugno 2014.

– Vincitore della “Julian Bream Trust Scholarship” presso la Royal Academy of Music, a.a. 2014- 2015 entra a far parte della Julian Bream Trust

In qualità di concertista ha eseguito programmi solistici, in formazioni cameristiche e da solista con orchestra in molti teatri e sale di diverse città europee.

Nel febbraio 2015 è uscito per la casa discografica Stradivarius il suo primo CD da solista “Giacomo Susani plays Petrassi, Bach, Tansman, Weiss” .

Nel maggio 2015 ha ottenuto per la seconda volta la “Julian Bream Trust Scholarship”.

2009:

Pietro Locatto

Pietro Locatto è nato a Torino nel 1990. Ha compiuto i suoi studi sotto la guida del M° Stefano Grondona presso il conservatorio di Vicenza, dove si è diplomato con il massimo dei voti e la lode nel 2008. Successivamente, sotto la guida del M° Frederic Zigante, ha conseguito il diploma di II livello a indirizzo didattico presso il Conservatorio di Torino ottenendo il massimo dei voti e il diploma di II livello a indirizzo concertistico presso il Conservatorio di Alessandria con il massimo dei voti e la lode.

Ha seguito i corsi di perfezionamento del M° Laura Mondiello e del M° Oscar Ghiglia ricevendo borse di studio e particolari riconoscimenti tra cui il Diploma di Merito dell’Accademia Musicale Chigiana di Siena.

Inoltre ha frequentato le masterclass di maestri quali Paul Galbraith, Carles Trepat, Jukka Savijoki, Arturo Tallini.

Si è classificato in vari concorsi: 1° premio assoluto al XVII Concorso nazionale “Giulio Rospigliosi ”di Lamporecchio (categoria fino ai 21 anni), 1° premio assoluto al I Concorso Internazionale “Premio Accademia 2011” di Roma (categoria fino ai 24 anni), 1° premio al VII Concorso Internazionale di esecuzione musicale “Città di Asti ” (2012),1° premio VII Concorso Nazionale “Rotary per la Musica” di Vercelli (2012), vincitore della “II Edizione Della Rassegna di Concerti di Giovani Musicisti”organizzata dal M° Cristiano Porqueddu a Nuoro (2012), 3° premio al VI Concorso Internazionale di chitarra classica “Ruggero Chiesa-città di Camogli”(2012), 2° premio al “3° Concorso Internazionale Di Chitarra Classica «Stefano Strata» Città Di Pisa”, 1° premio al XV Concorso Internazionale di Chitarra “Niccolò Paganini” di Parma (2013), vincitore della X edizione del “Premio Campus 2014 – Campus festival 2014” di Bassano del Grappa (Vicenza).

Invitato a partecipare in qualità di esecutore all’interno degli eventi correlati al 17° Convegno Internazionale di Chitarra di Alessandria, si è esibito in numerosi festival e città in Italia dove svolge attività concertistica in qualità di solista e in varie formazioni cameristiche. Dal 2013 è componente dell’ensemble di chitarre ‘Supernova’ diretto da Arturo Tallini.

Svolge attività didattica come M° assistente presso il Conservatorio di Alessandria.

2008:

Claudia Benasciutti

Nata a Camposampiero nel 1978, ha conseguito il Diploma di chitarra classica e il Diploma Accademico di II livello in discipline musicali, entrambi con il massimo dei voti e la lode, presso il Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza,  sotto la guida del M° Stefano Grondona.
In seguito consegue il Biennio Accademico in didattica strumentale abilitante all’insegnamento della chitarra nelle scuole secondarie a indirizzo musicale, con una tesi sul metodo di Dionisio Aguado applicato alle dinamiche della lezione collettiva di strumento.
Ha seguito masterclasses di perfezionamento con illustri chitarristi come Alirio Diaz, Oscar Ghiglia e con il liutista Massimo Lonardi  per la prassi esecutiva della musica antica.
Ha studiato con M° Laura Mondiello in occasione delle masterclasses di Venezia, Montebelluna, Andalo, Tivoli, Ponte in Valtellina (nel 2008 con conferimento di borsa di studio) e dal 2002 al 2006 seguendo il corso di perfezionamento annuale presso la scuola diocesana di musica di “S.Cecilia” a Brescia, dove ha ottenuto una borsa di studio al merito e svolto attività didattica in ruolo di assistente alla docente.
Dal 2007 é stata invitata a suonare stabilmente nel quintetto chitarristico “Nova Lira Orfeo” fondato e diretto dal M°S.Grondona.
Si è esibita nell’ambito di importanti festival chitarristici quali: ”Città di Treviso” (2003) , “Ponte di note” in Valtellina (2002, 2005) , ”Incontri con la chitarra” a Vicenza (2003 –2004), “Festival de la Guitarra” di Cordoba, Spagna (2007), “Festival chitarristico Mario Castelnuovo Tedesco”(Treviso, 2008), “Les jeudis de la guitar” di Ginevra, Svizzera (2008) e ha collaborato con l’orchestra Filarmonia Veneta nell’esecuzione dell’opera “Il barbiere di Siviglia” di G. Rossini.
E’ stata pubblicata una sua incisione dei “Quatre Piècés” di Lennox Berkeley  per il cd “Guitaromanie”, una produzione discografica del Conservatorio di Vicenza.
Nel 2011 si è dedicata alla musica corale curando la formazione e la direzione del coro di voci femminili “Coro voci giovani”.
Attualmente insegna chitarra presso l’indirizzo musicale della scuola secondaria di I grado di Altivole, presso la “Fondazione Morello” di Castelfranco V.to e collabora alla docenza della classe di chitarra del M° S. Grondona al Conservatorio di Vicenza.
Si dedica allo studio della composizione con il M° Gianluca Baldi.

Federica Artuso

Federica Artuso ha conseguito il Diploma in chitarra ed il Diploma Accademico di II Livello in Discipline Musicali, entrambi con il massimo dei voti, la Lode e la Menzione speciale sotto la guida del M° Stefano Grondona al Conservatorio di Vicenza. Ha partecipato a corsi di perfezionamento con maestri quali Paul Galbraith, Charles Trepat, Andrea Dieci, Stefano Grondona, Laura Mondiello, Oscar Ghiglia, Massimo Lonardi, ottenendo in varie occasioni Borse di Studio e Menzioni di merito.

Ha ricevuto Borse di studio da istituzioni quali la Fondazione Diocesana S.Cecilia (Brescia, 2008 e 2010) e lAccademia Chigiana (Siena, 2010). Dalla stessa Accademia Chigiana ha inoltre ottenuto il Diploma di merito nel 2010 e nel 2012. Ha ricevuto premi e menzioni speciali in occasione di vari concorsi nazionali ed internazionali (4° Premio Nazionale delle arti, 11° Concorso Migliori diplomati dItalia, 35° Concorso Chitarristico Internazionale   di         Gargnano,  7 °   Concorso Internazionale        Città di      Padova, 1 °    Concorso Internazionale Città di Arezzo e al 3° Concorso Nazionale Città di Piove di Sacco). In occasione del 2° Concorso Città di Arezzo ha inoltre ricevuto il Premio Speciale dedicato alla migliore esecuzione di una composizione di Abel Carlevaro.

Federica ha tenuto concerti in Italia, Spagna e Ungheria. Nelle sue esecuzioni suona sia chitarre moderne che di liuteria storica, interpretando la musica dell’Ottocento con uno strumento d’epoca realizzato nell’ambito della liuteria di Mirecourt. Ha inciso la Passacaglia op.180 di Mario Castelnuovo-Tedesco per il CD La guitaromanie (produzione del Conservatorio di Vicenza) su una chitarra realizzata da Juan Galan (Argentina, 1931). Come camerista, inoltre, ha partecipato all’incisione di due dei tre CD dedicati al compositore H. Villa-Lobos realizzati da Andrea Bissoli per l’etichetta Naxos. Il primo dei tre CD, uscito nel dicembre 2013, è stato nominato CD Naxos del mese in Germania e ha ricevuto positivi riscontri dalla critica musicale internazionale.

Paul Galbraith ha scritto di Federica Artuso: il suo suonare è qualcosa di speciale, fuori dall’ordinario, raro, nel più senso profondo.

 

Federica si è dedicata con passione agli studi filosofici, conseguendo nel 2006 la Laurea di I livello in Filosofia con il massimo dei voti, discutendo una tesi sull’interpretazione della musica nella filosofia de Le Je-ne-sais-quoi et le Presque-rien del musicologo russo Vladimir Jankelevitch.Nel 2009 si è iscritta al corso magistrale in Scienze Filosofiche, al termine del quale ha iniziato la stesura di una tesi sulle corrispondenze tra lespressività del gesto musicale e le risorse del linguaggio verbale in ambito artistico e pedagogico. Nel 2013 ha sospeso la stesura della tesi in Filosofia per frequentare il corso di Diploma Accademico di II livello in didattica per linsegnamento dello strumento musicale, concluso nel 2014 con il massimo dei voti e la Lode con una ricerca intitolata Gli Appunti op. 210 di Mario Castelnuovo-Tedesco come opera didattica – pregi e limiti di unopera dedicata ai giovani chitarristi, scritta da un compositore non chitarrista.

Ha instaurato alcune collaborazioni con figure legate allo studio delle arti. Insieme alla storica dell’arte Angela Stefani ha ideato un concerto seminariale in cui si alterna l’ascolto della musica dal vivo all’interpretazione di una scelta di opere d’arte figurativa, per portare alla luce il fenomeno della sinestesia diffuso negli artisti, siano essi pittori o compositori.

Federica sta portando nelle sale concerti uno spettacolo sulla vita avventurosa di Emilia Giuliani, ideato dalla musicologa Nicoletta Confalone, che ha curato la prima edizione in tempi moderni dell’opera omnia della chitarrista italiana. Visto il positivo riscontro di questa produzione, il duo ha allestito un secondo spettacolo dedicato alle problematiche del fare arte al femminile ed intitolato: “Emilia, Caterina, Ida: successi e peripezie di tre donne chitarriste. Le storie di Emilia Giuliani, Caterina Pelzer Pratten e Ida Presti raccontate da Nicoletta Confalone e suonate da Federica Artuso”.

 

Federica nel 2006 ha fondato assieme ad Andrea Bissoli il Duo chitarristico Phèdre Adroit, premiato nelle edizioni 2007 e 2008 del Concorso Amici del Conservatorio (Vicenza). La formazione ha approfondito linterpretazione del repertorio barocco con M. Huggett e S. Kuijken (in Italia ed in Belgio); ha inoltre studiato con Oscar Ghiglia all’Accademia Chigiana di Siena, ottenendo la Borsa di studio (2007). Il duo ha registrato una trascrizione inedita della Passacaglia BWV 582 di Bach per il documentario Tradurre, realizzato dalla Jolefilm di Marco Paolini.

La formazione collabora dal 2008 con Adriano Marcolini in Platero y yo, spettacolo per voce recitante e chitarra su testi di J. R. Jiménez (Nobel per la letteratura nel 1956) e su musiche di M. Castelnuovo-Tedesco.

I loro concerti sono dedicatialle composizioni originali e alle trascrizioni storiche per duo di chitarre. La formazione esegue il repertorio dell’Ottocento su due strumenti originali dell’epoca realizzati dai liutai francesi Petitjean. Il duo sta registrando un CD con trascrizioni inedite tratte dal repertorio cameristico e sinfonico del compositore brasiliano H. Villa-Lobos.

 

Federica Artuso ha collaborato con il Conservatorio di Vicenza in qualità di docente per i corsi liberi di chitarra e dal 2006 svolge attività didattica presso associazioni musicali ed istituzioni pubbliche per linsegnamento dello strumento musicale e delleducazione musicale.

I suoi allievi sono stati premiati in occasione di concorsi di esecuzione per giovani musicisti (Concorso nazionale della Saccisica, Concorso internazionale Mozart di Quinto Vicentino, Concorso organizzato dal Conservatorio di Vicenza per le scuole convenzionate) ed hanno superato esami di ammissione e di certificazione al conservatorio.

 

Vincitori della Borsa di studio della Comunità Montana Valtellina di Sondrio

2009 : Giacomo Susani, Laura Bortignon, Valentina Gianoli

2011 : Giacomo Copiello, Juan Martin Oyhenart, Giacomo Susani, Pietro Locatto